Domenica, 30 Marzo 2014 00:00

La lunghezza focale

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Uno dei vantaggi delle macchine reflex è che può utilizzare una vasta gamma di ottiche di diversa lunghezza focale e che si può scegliere quella più adatta alla composizione che vogliamo creare. Ma cos'è la lunghezza focale ? Innanzi tutto si misura in mm e rappresenta la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo e il piano pellicola o il sensore sulle macchine digitali, alla quale viene messo a fuoco un punto posto all'infinito. Dalla lunghezza focale e dalla grandezza del sensore dipende l'angolo di campo dell'obiettivo. Gli obiettivi con lunghezza focale compresa tra i 35mm e 50mm, con sensori da 35mm, offrono un angolo di campo quasi equivalente al campo visivo effettivo, per cui vengono detti focali normali. Gli obiettivi con lunghezze focali superiori ai 70mm sono chiamati teleobiettivi e permettono di ingrandire i soggetti. I teleobiettivi risultano essere molto utili nella fotografia sportiva, naturalistica e per ritratti ravvicinati. Gli obiettivi inferiori ai 35mm sono invece i grandangoli, hanno un angolo di campo ampio, e sono molto utili per la fotografia di paesaggi e di interni.

Reflex digitali e fattore crop

A seconda del modello di reflex utilizzata l'angolo di campo può variare in funzione del modello di sensore che la nostra reflex monta. Più il nostro sensore è piccole più l'angolo di campo, a parità di focale, sarà piccolo. Come accennato precedentemente le misure delle focali sono riferite alla pellicola o a un sensore di 35mm (full frame). Molti modelli di reflex utilizzano sensori più piccoli del full frame, le più comuni e a livello amatoriale usano il modello APS-C che ha un rapporto di moltiplicazione di 1,6x rispetto al 35mm. Un sensore ricopre una visuale sempre più stretta rispetto a quella catturata dall'obiettivo, come mostrato in figura , ma gli obiettivi sono progettati per sfruttare al meglio un sensore full frame. Utilizzando un sensore APS-C copriremo una superficie minore e proporzionalmente riduciamo l'angolo di campo pari al rapporto di moltiplicazione o di crop. Questo fa si che sia necessario ricalcolare l'effetiva focale in funzione del fattore di crop del sensore che monta la nostra reflex. Nel caso di sensori APS-C una lente di 50mm sarà equivalente ad un obiettivo di 80mm (50mm x 1.6). Il vantaggio dato dal fattore di crop dei sensori APS-C è sicuramente quello di diminuire l'angolo di campo a parità di obiettivo su FF con la stessa lunghezza Focale Effetiva (LFE). Questo può risultare un vantaggio nelle fotografia sportiva e naturalista in considerazione del fatto che diminuendo l'angolo di campo abbiamo un effetto ingrandimendo dell'immagine. Al contrario risulta negativo nelle fotografie dove è necessario utilizzare il grand'angolo. Questo inconveniente a portato a costruire ottiche grandagolari specifiche per sensori APS-C con focalia parire dai 10mm

Come scegliere la lunghezza focale da utilizzare.

Non esiste una regola per dire quale sia il giusto obiettivo da montare per scattare una fotografia, ma possiamo dare alcune indicazioni importanti per far si di fare la scelta correta per lo scatto della fotografia che abbiamo in mente. Ricapitolando quanto detto fino ad ora possiamo vedere quali sono le caratteristiche principali delle tre macro categorie dell focali.

  • I GRANDAGOLI Angolo di campo ampio permettono di memorizzare nel fotogramma una grande quantità di elementi ed ha una profondità di campo ampia.
  • NORMALE o STANDARD. Forniscono un angolo di campo simile a quello dell'occhio umano 
  • I TELEOBIETTIVI. Angolo di campo ristretto, profodità di campo ridotta. Inoltre i teleobiettivi schiacciano l'immagine riducendo le distanze tra i vari piani della fotografia.
Conoscere le caratteristiche peculiari dei vari tipi di obiettivi aiuta nel decidere quale utilizzare per realizzare i nostri scatti. 
In questo paragrafo abbiamo accennato alla profondità di campo che vedremo in specifico nel capitolo dedicato.

Due esercizi per vedere sul campo la differenze che si hanno utilizzando focali diverse sullo stesso soggetto:

1. Scattare un soggetto dallo stessa distanza utilizzando un grandangolo, una focale standard e un telobiettivo.

2. Riempire il fotogramma con lo stesso soggetto avvicinandosi o allontanandosi dal soggetto e utilizzando un'ottica grandagolare, standard e teleobiettivo.

Letto 2498 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Agosto 2014 18:43
Altro in questa categoria: La messa a fuoco »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Chi Sono

Un po di biografia

Novità Tecnologiche

Notizie da zmphoto

Concorsi FIAF

Calendario aggiornato concorsi FIAF

Contatti

Clicca qui per contattarci via mail

Corso fotografico

Introduzione alla fotografia digitale

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie essenziali per il funzionamento di questo sito sono già stati impostati .Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra politica sulla privacy .

  Io accetto cookies di questo sito.
EU Cookie Directive Module Information